Erbe Blog

Allergie respiratorie

COS’E’ L’ALLERGIA

L’allergia è un disturbo del sistema immunitario che si manifesta, in persone predisposte, con particolari reazioni anomale dell’organismo ad alcune sostanze denominate allergeni. Il sistema immunitario del soggetto allergico non riconosce queste sostanze e reagisce con una eccessiva difesa.

I PRINCIPALI ALLERGENI

I principali allergeni vengono distinti in stagionali e perenni

Gli allergeni perenni possono essere rappresentati da:

– acari della polvere: il principale allergene della polvere è costituito dagli acari, organismi che si nutrono di forfora umana, spore di muffe e residui di cibo. Risiedono soprattutto nei materassi di lana, tappeti, moquettes, divani, tende e stoffe.
– derivati di animali domestici (in particolare di gatto e cane): i potenziali allergeni sono presenti sia nei derivati epiteliali (pelo, squame dermiche) che nel siero, saliva e urine.
– Muffe: possono trovarsi anche negli ambienti domestici, nei contenitori di vegetali, nelle scorte alimentari, nei condizionatori e nelle abitazioni particolarmente umide.

Tra gli allergeni stagionali i pollini rappresentano gli allergeni più frequenti nelle manifestazioni allergiche. I principali sono, ad esempio, quelli provenienti da graminacee, composite, parietaria, nocciolo, cipresso ed olivo.

Durante il periodo di impollinazione di queste specie vegetali possono insorgere i sintomi nei soggetti allergici.

LE CAUSE CHE POSSONO DETERMINARE L’ALLERGIA

Sono da ricercare sia nelle modificazioni ambientali degli ultimi decenni (come l’inquinamento o l’utilizzo di detergenti aggressivi), ma anche una maggiore predisposizione genetica delle persone. Gli stimoli presenti nellambiente esterno, in soggetti particolarmente predisposti, possono contribuire a indurre reazioni eccessive, di natura allergica.

COME PUO’ NASCERE L’ALLERGIA?

Il processo allergico si manifesta dopo che l’organismo si è sensibilizzato all’allergene: in seguito ad un primo contatto con la sostanza estranea, il sistema immunitario attiva le sue cellule specializzate, i mastociti, per reagire ad un eventuale ulteriore contatto.

QUANDO INSORGE L’ALLERGIA?

Quando un organismo sensibilizzato entra nuovamente in contatto con l’allergene, insorgono una serie di reazioni che provocano la liberazione di sostanze (in particolare l’istamina) responsabili del prurito, degli starnuti, della ritite, della broncocostrizione, e dei mediatori dell’infiammazione allergica (come i leucotrieni e le prostaglandine) che intensificano e prolungano i sintomi della reazione allergica.

QUALI SONO I SINTOMI ALLERGICI?

I sintomi più evidenti e comuni dell’allergia sono: infiammazione e rigonfiamento delle mucose nasali con starnuti, arrossamento e sensazione di prurito agli occhi, possibili attacchi d’asma, reazioni cutanee e fenomeni di orticaria.

QUALI SONO LE VARIE TIPOLOGIE DI ALLERGIA?

Respiratoria: colpisce le vie aeree ed è causata soprattutto da pollini, un esempio è la rinite allergica o l’asma bronchiale.

Cutanea: colpisce la pelle ed è provocata da allergeni come metalli, profumi, creme e sostanze ad uso topico, ma anche da prodotti di natura alimentare.

Informazioni liberamente tratte dall’opuscolo informativo sulle allergie respiratorie di Erbavita